Adempimenti burocratici annuali verso l’ARERA

Leave a Comment

Non rischiare una sanzione!

Tutti i proprietari di impianti fotovoltaici di potenza nominale complessiva, pari o superiore a 100 kWp, sono obbligati ad ottemperare ad alcune pratiche imposte dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente.
Nel caso in cui non si rispettassero le scadenze prefissate, si potrebbe incorrere in sanzioni amministrative.
Quali sono questi adempimenti normativi e le relative scadenze?

Indagine Annuale Dati Tecnici su Produttori di Elettricità ed Autoproduttori.
Indicativamente entro le prime settimane di aprile, viene fissata la scadenza per questo adempimento, oltrepassato tale data non sarà più possibile richiedere la riapertura della pratica per comunicare i dati richiesti.

Documentazione richiesta per poter effettuare l’indagine:

  • Credenziali SPID;
  • Dichiarazione di consumo anno precedente;
  • Bolletta energia elettrica di anno precedente contenente il riepilogo dei consumi mensili dell’anno precedente.


Contributo annuo per il funzionamento dell’ARERA.
Tutti i soggetti produttori di energia elettrica sono tenuti al versamento di un contributo a favore dell’ARERA entro i mesi di ottobre/novembre di ogni anno, a copertura dei propri costi di funzionamento nell’ambito dell’attività di regolazione e controllo nei settori di propria competenza.

L’ARERA ha determinato la misura dell’aliquota del contributo per i soggetti operanti in Italia nei settori dell’energia elettrica e del gas in 0,31 per mille dei ricavi relativi all’ bilancio approvato. Nella stessa deliberazione l’Autorità ha confermato un contributo aggiuntivo per gli oneri di funzionamento dell’Autorità dovuto dai soggetti operanti in Italia nei settori dell’energia elettrica e del gas che esercitano una o più attività infrastrutturali sottoposte a tariffa nella misura dello 0,02 per mille dei ricavi complessivi assoggettati risultanti dai bilanci approvati per l’esercizio relativo all’anno precedente.

Si è tenuti al versamento se il valore del contributo calcolato supera 100 euro/anno, sotto tale soglia non si è soggetti al versamento del contributo.

Documentazione richiesta per poter effettuare l’indagine:

  • Credenziali SPID.
  • Compilazione di un modulo raccolta dati inerente ai dati contabili risultanti dai bilanci approvati per l’esercizio relativo all’anno precedente.


Invio comunicazione Unbundling.
A seguito dell’approvazione del bilancio societario e non oltre i successivi 90 giorni, si dovrà provvedere all’invio della comunicazione Unbundling sul portale di ARERA.

Documentazione richiesta per poter effettuare l’indagine:

  • Credenziali SPID.
  • Compilazione di un modulo raccolta dati inerente ai dati contabili risultanti dai bilanci approvati per l’esercizio relativo all’anno precedente.

Era a conoscenza di tali obblighi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *